Una interessante intervista a una monaca copta etiopica di 93 anni

Nella religione copta, le donne decidono di diventare monache normalmente quando diventano vedove, sia in età giovanile che avanzata, o quando nella loro vita accade un trauma che le fa decidere per una vita monastica

Non esistono però conventi nel modo in cui li intendiamo in occidente, ogni monaca vive in una piccola casetta, in un'area vicino ad una chiesa insieme ad altre monache. Esistono, ma non sempre, alcuni servizi comunitari come ad esempio la cucina ma la monaca deve farsi carico personalmente di ogni aspetto della sua vita, da quello economico a quelloorganizzativo.
Ho trovato questa intervista sul Guardian ad Emahoi Tzighe Mariam Ghebru (Emahoi è il titolo di monaca) una monaca di 93 anni che da essere parte della nobiltà etiopica degli anni 30 divenuta musicista ha dedicato poi a 23 anni la sua vita alla religione. Qui trovate l'articolo completo ed anche una registrazione della sua musica

"Emahoi Tzighe Mariam Ghebru"


Vi interessa andare a visitare dei conventi e monasteri copti in Etiopia?
Possiamo organizzare il viaggio per voi!

Like & Share